Vedi tutti

Gli ultimi messaggi del Forum

Théodore e Dorothée - Alexandre Postel

Un romanzo borghese che parla di una coppia perfetta, una coppia legata a doppio filo anche dal punto di vista dei nomi (il nome dell'uno è l'anagramma del nome dell'altra). E' un resoconto della loro vita insieme raccontato con una lucidità incredibile e senza eccedere nelle esagerazioni. Gioca con il tono della commedia e satira sociale, racconta anche PARIGI attraverso la coppia, è un romanzo da camera, di interni, di situazioni, di dialoghi.

The Sims 2

Il titolo e la cover del DVD sono errati, in quanto mostrano il gioco base di The Sims 2. Però all'interno il DVD contiene The Sims 2 Nightlife, ovvero l'espansione del gioco The Sims 2, e in quanto espansione richiede il gioco originale.

Patria - Fernando Aramburu

Anche se alcuni capitoli potevano essere sforbiciati, è' forse il libro che più mi ha coinvolto negli ultimi anni. Una volta di più colpisce la diffidenza, la repulsione fino all'odio, che possono accamparsi in due etnie differenti anche se storicamente e culturalmente molto vicine. Studio profondo dell'animo umano di vari personaggi, tutti molto ben caratterizzati. Scrittura viva, originale. Commoventi i capitoli finali.

Ragazze cattive - Ancco

Il primo graphic novel letto nel 2019 è un’opera dura, difficile da digerire, eppure fondamentale per capire la potenza di tavole costruite sulla denuncia della violenza. Edito da Canicola, Ragazze cattive di Ancco è una storia che fa male al cuore, un uragano di botte e una totale assenza di rispetto e dignità da far raggelare il sangue, soprattutto quando il tema è la violenza domestica, quella che rimane chiusa fra le mura di casa per poi esplodere in strada e a scuola.
https://justanotherpoint.wordpress.com/2019/01/13/leggendo-184-ragazze-cattive/

Le strade del male - Donald Ray Pollock

Alla fine è il libro che mi aspettavo di leggere quando l'ho scelto: truculento, oscuro e intriso di male. Descrive molto bene la provincia Americana degli anni '60 ed è proprio quella che ti immagini, anche se un po' stereotipata. Eppure non mi ha lasciato nulla, persino poco interessante.
Probabilmente non era il momento giusto.

Quanto mi dai se mi sparo? - Sergio Endrigo

E' scritto nella copertina... i personaggi di questo libro sono reali. Non nel senso che esista veramente un Joe Birillo o qualcun altro dei protagonisti ma che è una storia scritta da un autore che molto ha a che fare con il cantante deluso e "messo da parte" dall'industria discografica.
Sinceramente visto l'idea molto originale e estrema (per questo ha avuto difficoltà a trovare chi lo pubblicasse) mi sarei aspettato qualcosa di più.
Solo a tratti la storia è veramente interessante mentre per alcuni tratti si percepisce il lamento, lo sfogo personale.
Di sicuro il punto è stato centrato. Un business del genere farebbe realmente successo in questo nostro mondo...

Il diario segreto del cuore - Francesco Recami

Insomma, l'argomento sarebbe anche molto attuale, ma è trattato in modo troppo artificioso secondo me. si parla di bullismo, di rete usata in modo sconsiderato, di rapporti tra genitori e figli e di rapporti tra amiche e compagni di scuola. Il tutto troppo esagerato, raccontato a mo' di farsa, per niente coinvolgente.
In mezzo, quasi a riprendere il libro Cuore, pagine di diario della ragazzina, che a volte non centrano quasi nulla con la storia.
Peccato, perché il tema trattato è uno di quelli che mi sta molto a cuore in questo periodo, il bullismo e l'uso di internet da parte dei giovani.

Un giorno questo dolore ti sarà utile - Peter Cameron

Il libro è stato presentato come Il giovane Holden del XXI secolo, in realtà ci sono molte differenze. I protagonisti delle storie, non hanno trovato il loro posto nel mondo e si sentono persi, ma Holden è fragile e sensibile sotto strati di strafottenza, James invece è insicuro sin dal primo sguardo, in cerca di se stesso. La prosa è coinvolgente, il focus centrale è il senso di smarrimento del diciottenne che deve fare il passo verso l'età adulta. Questo romanzo convince perchè è lo studio di un momento preciso della vita, momento breve che sembra devastante. Consigliato.

L'ultima volta che siamo stati bambini - Fabio Bartolomei

La guerra vista dai bambini. In questo libro possiamo vedere tutti i sentimenti che passano nella mente di un bambino, tutta l'ingenuità, l'amore, la tenerezza, la caparbietà, l'ostinazione, lo sconforto, il desiderio di diventare grandi e quindi di essere riconosciuti "grandi", il senso di ribellione, la voglia di giustizia, la voglia di giocare ma nello stesso tempo di compiere qualcosa di eroico.Sullo sfondo la tragedia dei campi di deportazione e la tristezza di chi sa cosa c'è dietro.
Emozioni e amicizie che nascono o si rinsaldano la fanno da padrone in tutto il libro, consigliatissimo a tutte le età.

Anna dai capelli rossi - Lucy Maud Montgomery

E' una storia composta un secolo fa che tutti conosciamo per l'anime che abbiamo visto da bambini. Uno dei temi principali del testo è l'amicizia, si parla poi di rivalità, di ambizione, di bellezza e difficoltà di accettazione di sè. La dote più grande di Anne è quella dell'immaginazione, è una via di fuga meravigliosa, è un insegnamento anche per gli adulti, è un'arma di sopravvivenza personale che crescendo perdiamo. Lettura consigliata ai ragazzi ma anche ai più grandi per il piacere di tornare in quella dimensione.

Una relazione - Carlo Cassola

Siamo in Toscana del sud, Mario e Giovanna hanno una relazione, si perdono di vista e si rincontrano dopo anni, la relazione riprende in modo diverso. Il treno, che troviamo ricorrere spesso nel libro, sembra il simbolo del tempo che passa. Un romanzo dolente, sensibile, intenso che ha una grazia e una tristezza checoviana.

Tre piani - Eshkol Nevo

La conferma di uno stile narrativo e di una forza letteraria importanti. Tre piani perchè Nevo scruta tre piani di un caseggiato alla periferia di Tel Aviv (siamo in Israele) con tre storie familiari, tre nuclei con tre gorghi e i loro grovigli. Ci sono, in questo libro, i sentimenti, i desideri, i fallimenti, le ammaccature, c'è il desiderio di essere amati e di amare, ci sono i tradimenti. Nevo ci presenta i sentimenti umani con una nitidezza, con una limpidezza narrativa, è uno scrutatore delle psicologie, questi tre piani sono anche un po' i tre piani dell'animo umano. Ci narra il battito della vita quotidiana con tutte le sue ferite.

Un canto di Natale - Charles Dickens

Uno dei racconti più famosi di C. Dickens, sono state fatte milioni di trasposizioni per la televisione, per il cinema e per il teatro. Siamo nel 1843 in una Londra vittoriana, muore il socio di Scrooge e dopo un salto temporale di sette anni, troviamo il protagonista che riceve la visita del suo spirito e gli preannuncia la visita di tre spiriti: il Natale passato, il Natale presente e il Natale futuro. Alla fine del racconto Scrooge cambia totalmente e lo spirito natalizio abiterà finalmente in lui. Libro breve e di veloce lettura.